logo

FREDDO POLARE, PASQUI DEL CNR:"LA VERA ANOMALIA SONO LE TEMPERATURE MITI DI DICEMBRE"

 

La sciabolata artica sta gelando mezza Italia. Il Sud è interessato da un'ondata di freddo polare che sta creando molti disagi soprattutto in Campania e Puglia con neve anche a bassa quota.
Come mai questo cambio repentino di temperature?
Ida Di Martino lo ha chiesto a Massimiliano Pasqui dell'Istituto di biometeorologia del Cnr.
"Ci troviamo in una situazione tipicamente invernale che mancava da alcuni anni. Questa sciabolata di aria polare che è arrivata sul Mediterraneo vive proprio oggi il suo clou.
Quasi tutte le regioni stanno sotto zero sul versante tirrenico, sta nevicando anche sul medio e bassa versante adriatico.
Da domani miglioreranno le precipitazioni nevose e il freddo comincerà ad allentare la mora, ma continueremo ad avere temperature basse e dalla seconda parte della prossima settimana cambierà il regime delle circolazioni atmosferiche ma arriveranno nuove perturbazioni dall'Atlantico, saranno meno fredde ma porteranno mal tempo soprattutto sulle regioni Centro settentrionali.
Queste situazioni meteorologiche rappresentano la versione invernale degli estremi termici delle ondate di calore estive. La cosa interessante e paradossalmente preoccupante è che queste ondate di freddo stanno scomparendo mentre le ondate di calore estive sono più frequenti.
Le temperature più miti che abbiamo avuto a dicembre rappresentano la vera anomalia"

RIASCOLTA L'INTERVISTA

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca sulle nostre privacy policy.