STORIA DI MILA

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su print

Mila ha undici anni e vive insieme ai nonni Gastone e Maria sull’Altopiano dei Sette Comuni. Ama vivere a contatto con la natura, aiutare il nonno a spaccare la legna e la nonna a preparare gli gnocchi. A scuola la conoscono tutti, non solo per le sue treccine rosse come il fuoco, ma anche per il caratterino deciso e l’insofferenza a qualsiasi sopruso. Mila non si ferma davanti a niente, neanche di fronte a Ganassa, un ragazzino più grande che non perde occasione per tormentare lei e la sua amica Cate.

Come se non bastasse, a complicarle la vita ci si mette anche un animale che sembra far strage di galline, contro il quale alcuni abitanti del paese scatenano una caccia spietata. Quando una notte Mila sente dei rumori sospetti nel pollaio, scopre un intruso: una cucciola di lupo affamata e ferita a una zampa. Possibile sia questa la belva feroce che tutti stanno cercando? Senza pensarci due volte la ragazza decide di proteggerla, nascondendola, e le dà un nome: Selva.

Riuscirà a salvare la vita della nuova amica e ad affrontare il gruppo di bulli, vincendo la solitudine del bosco e l’ira dei cacciatori privati della loro preda? Troverà il coraggio di battersi per ciò in cui crede?

MATTEO STRUKUL è nato a Padova nel 1973 e vive fra questa città e Berlino. È laureato in Giurisprudenza, è dottore di ricerca in Diritto europeo e membro della Historical Novel Society. È stato docente di Interactive Storytelling presso la Link Campus University di Roma. Ha pubblicato numerosi romanzi in oltre venti lingue e quaranta Paesi, tra cui la serie in quattro volumi I Medici.

Nel 2017, con il primo romanzo di questa tetralogia, ha vinto il Premio Bancarella. È direttore di Chronicae, il Festival internazionale del romanzo storico. Collabora con diverse testate, tra cui «il venerdì» di «Repubblica».

Notizie del giorno

ti potrebbe interessare