PARI (ZACCAGNI): “L’INTERESSE DEL NAPOLI PER ZACCAGNI PRESCINDE DALL’ALLENATORE”

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su print

 

Fausto Pari, uno dei soci che gestisce la procura del calciatore del Napoli Mattia Zaccagni, ha rilasciato alcune dichiarazioni ai nostri microfoni:

“Demme è un calciatore importantissimo, meno appariscente degli altri ma fondamentale per l’equilibrio della squadra. E’ lui l’equilibratore. Zaccagni è una mezz’ala. Nasce li. Poi Juric è stato bravo nell’impostarlo in un nuovo ruolo. Questo ha fatto bene a Zaccagni, che oggi sa ricoprire più ruoli. Mattia al posto di Fabian? Forse lo spagnolo è più costruttore. Juric ha avuto ragione a puntare su di luivisti i risultati raggiunti. Il corteggiamento del Napoli è stato incessante e pressante a gennaio. Anche altri club non avevano le risorse per ultimare l’operazione, che era prevista per giugno con la permanenza di Mattia a Verona. L’interessamento è forte tutt’ora, indipendentemente da chi sarà l’allenatore del Napoli. Bisognerebbe chiedere a Giuntoli… Il discorso fu rimandato perchè a Napoli sono scoppiate polemiche importanti. Il Verona non ha avuto mai intenzione di privarsi del calciatore a stagione in corso. Ecco perchè, se il Napoli l’avesse acquistato, sarebbe comunque rimasto con Juric sino a fine stagione. Simone Inzaghi? Lo conosco bene, non lo gestisco perchè gli allenatori non possono avere procuratori per conflitti di interesse. Avessi un euro, scommetterei sul suo arrivo a Napoli. Lui ha la maglia della Lazio cucita addosso ed il rinnovo va troppo per le lunghe”

Notizie del giorno

ti potrebbe interessare