SANREMO 2021, MEMO REMIGI:”TIFO PER ORIETTA BERTI ANCHE SE NON VINCERA'”

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su print

 

Se c’è una cosa che colpisce quando si ascolta Memo Remigi è la sua curiosità che, unita ad una grande voglia di vivere, probabilmente è il suo elisir di lunga giovinezza. A 83 anni, Remigi ha una carriera alle spalle da paroliere, cantante, conduttore radiofonico e ora anche televisivo. A Radio Kiss Kiss Italia si è raccontato con grande simpatia.

Alfonso: Libero, dentro e fuori, personaggio energico, pop, vitale e con una lunga storia sanremese. E’ con noi Memo Remigi.

Remigi: sto bene e con tanta voglia di fare.

A: Sei super impegnato ?

R: Sono impegnato a Rai 1 come opinionista in un programma quotidiano, sono una persona sempre positiva e affronto con carica ogni cosa.

A: Stai seguendo Sanremo ?

R: Si certo.

A: Se ti dico Sanremo 1966 ?

R: Beh, ho scritto due canzoni che sono diventate protagoniste di quell’edizione. In quell’anno mi vennero a cercare e mi chiesero di scrivere una canzone per la Vanoni. Insieme ad Alberto Testa, autore del testo, scrissi ” Io ti darò di più ” e andammo a casa della Vanoni, e le facemmo sentire il pezzo. Avrei dovuto cantarla io, ma l’allora organizzatore del Festival chiese di farla cantare il pezzo ad Orietta Berti e io acconsentii. Sempre nel 1966 scrissi ” La notte dell’addio ” eseguita in coppia dalla Zanicchi e da Vic Dana, che ebbe anche un grande successo in America.

A: Per chi fai il tifo in questo Sanremo ?

R: Tifo per Orietta Berti, anche se non vincerà, ma credo che le daranno un premio. ha avuto grande successo nella serata delle cover, con ” Io che amo solo te ” votata dai musicisti dell’orchestra che sono competenti, segno che ha grande talento. Credo che vincerà Ermal Meta o Arisa, ma il cuore dice Orietta Berti.

A: La Berti è tra le poche che non hanno stonato, esegue il pezzo in maniera impeccabile. Come mai ?

R: L’intonazione è una dote, un dono. La Berti è una strumento, è una cantante che non cala di mezza nota, altri sono più interpreti , per cui la vocalità passa in secondo piano. Chiaro che l’emozione gioca il suo fattore, ma è una questione di avere una musicalità e duttilità nell’emettere dei suoni e delle note e Orietta in questo non è seconda a nessuno.

A: Un voto alla coppia Ama Fiorello ?

R: 11. Presentare senza pubblico, fare uno show davanti ad una platea vuota, fare sorridere attraverso gag ed intrattenere senza pubblico è difficile. Sono una bella coppia, l’uno la spalla dell’altro, stanno facendo una spettacolo fuori dalle regole normali, cercando reazioni da un pubblico che non c’è, immaginare le reazioni da casa. Fenomenali.

A: Voto ad Achille Lauro ? e alle sue performance ?

R: Non ci trovo niente di nuovo, ho visto Bowie e Zero e queste cose le hanno già fatte. Non mi stupisce.

A: Voto a Zlatan Ibrahimovic ?

R: Mi piace, è il suo Festival.

A: Ti salutiamo augurandoti le cose migliori, ci regali un saluto alla ” Topo Gigio “

R: Ciao a tutti amici di Kiss Kiss Italia e tanti bacioni a tutti, fate i bravi e seguite sempre radio kiss kiss italia.

Notizie del giorno

ti potrebbe interessare